Donne designer nelle dimore storiche d’Italia: Fort sponsor della mostra

Donne designer nelle dimore storiche d’Italia: Fort sponsor della mostra

Dieci donne designer presentano i loro progetti in una mostra in viaggio tra le dimore storiche di alcune città italiane. Titolo del progetto è «DDD DieciDonneDesigner, Il Design nelle Dimore», realizzato da Fondazione PioManzù, da sempre molto attiva nel promuovere il design, con la sponsorizzazione di Fort Fibre Ottiche.

L’obiettivo è portare il design contemporaneo all’interno di luoghi dal carattere storico e far così emergere la comunicazione tra il mondo del passato e quello di oggi. La mostra è curata da Federica Sala e allestita da Sara Ricciardi.

Una mostra itinerante

Si tratta di una mostra itinerante che si propone di suscitare propositive reazioni volte alla rivalutazione del genius loci e dei suoi collegamenti con altre realtà nazionali e internazionali: dieci designer italiane sono quindi invitate a collocare i propri progetti realizzati e riconoscibili all’interno di una dimora storica e significativa per la città prescelta, prevedendo inoltre un progetto di allestimento che faccia da trait-d’union e la presenza di un curatore, così da creare dei rimandi visivi e formali capaci di mutare la percezione che l’osservatore ha dello spazio circostante, mettendo in luce i legami sottesi e inattesi tra il luogo e l’oggetto esposto.

Per ogni sede è previsto un momento di aggregazione e dialogo che, attraverso una visita guidata del sito, permetterà al visitatore di comprendere le ragioni alla base dell’intervento, diventando anche occasione per immergersi in una esperienza contemplativa, personale e collettiva.

Le 10 designer protagoniste sono Eleonora Castagnetta Botta, Agustina Bottoni, Virginia Cei, Natalia Criado, Astrid Luglio, Stella Orlandino, Caterina Licitra Ponti, Margherita Sala, Marta Sansoni e Ilenia Viscardi.

Fondamentale in questa operazione la collaborazione con alcune importanti aziende di design di fama internazionale ma anche nuove realtà emergenti di grande interesse che, con il loro sostegno al progetto, danno lustro e attenzione ai tesori architettonici di cui l’Italia è ricca, concorrendo ad una continua riscoperta e rivalutazione del patrimonio culturale.

le date dell’esposizione

Il punto di partenza dell’itinerario è stata a maggio la città di Ragusa Ibla, nell’ex chiesa San Vincenzo Ferreri. Successivamente l’esposizione è stata a Potenza, dal 20 luglio al 4 agosto sarà a Varenna, dal 20 al 18 settembre a Rimini e infine dal 22 ottobre al 13 novembre a Varese.

Tutte le informazioni @fondazione_piomanzu